0432-229645 direzione@scuolaprovvidenza.ud.it UD1E002004

Aula di Informatica

L’aula di informatica costituisce uno dei fiori all’occhiello della Scuola Primaria parificata paritaria “Collegio della Provvidenza”. Fu allestita in altra parte dell’istituto nel corso dell’a.s. 2002/03, allorché la “Provvidenza” fu l’unica istituzione scolastica della città di Udine (e una delle dieci della regione Friuli Venezia Giulia) a essere inserita fra le duecento scuole italiane coinvolte nel “Progetto nazionale di sperimentazione per la scuola di base” avviato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

Non potendo coprire le ingenti spese necessarie solo facendo ricorso alle tradizionali fonti di finanziamento, la Scuola cercò di coinvolgere tutti coloro che si fossero dimostrati sensibili al grande tema dell’educazione e formazione delle giovani generazioni: così, per il completamento e l’aggiornamento della dotazione hardwaredell’aula di informatica, la scuola poté contare sul prezioso contributo della Fondazione CRUP di Udine.


Citazione della scuola fra le scuole beneficiarie del sostegno della Fondazione CRUP
(da: Fondazione CRUP Venti Anni 1992-2011, Udine 2013, p. 99)

Al contributo ricevuto e all’avviamento della nuova aula d’informatica si cercò di dare la massima “visibilità”, segnalandoli nelle diverse sedi assembleari scolastiche (organi collegiali), durante un’intervista radiofonica concessa a Radio Spazio 103 e attraverso i quotidiani e settimanali locali, inviando due appositi comunicati-stampa alle redazioni dei media, che ne trassero una serie di articoli in versione cartacea o elettronica.


L’articolo comparso sul “Messaggero Veneto” del 3 gennaio 2003
(per leggerlo e/o scaricarlo, cliccare sull’immagine )

Completato quel primo allestimento, un’aula di informatica adeguata – in rete locale – fu a disposizione di tutti/e gli/le alunni/e iscritti a questa Scuola per diversi anni, finché se ne decise il trasferimento nell’ala occidentale dell’istituto in corso di ristrutturazione.

In tal modo, la “Provvidenza” poté continuare a proporsi all’avanguardia nel settore dell’istruzione primaria, continuando il cammino intrapreso nell’anno della sperimentazione, mantenendosi in prima fila nell’attuazione di quel progetto di riforma del sistema scolastico italiano ormai divenuto legge dello Stato (“riforma Moratti”).


La “vecchia” aula di informatica con i “vecchi” computer e monitor
(fotografia 2004)

Dopo una serie di indispensabili aggiornamenti e periodici riatti, comprendenti fra l’altro anche l’installazione di un videoproiettore, fra l’a.s. 2011/12 a il 2012/13 l’aula è stata nuovamente rinnovata in concomitanza con la ristrutturazione di parte dei locali scolastici: le postazioni degli alunni sono state disposte in modo più funzionale alle attuali esigenze didattiche; i computer originari, ormai obsoleti, sono stati sostituiti con nuovi PC in grado di supportare i software più recenti e di connettersi al web nel modo migliore; la dotazione si è arricchita di una fotocopiatrice-scanner a colori; ecc.

Attualmente gli/le alunni/e della scuola “Provvidenza” – e all’occorrenza anche il personale per l’aggiornamento – possono dunque contare su un ambiente particolarmente efficace sia per le lezioni di informatica sia per l’approfondimento delle altre discipline, in un’ottica interdisciplinare estremamente motivante per chi apprende “divertendosi”.


La “nuova” aula di informatica durante un’attività

Anche per i recenti interventi di “implementazione” dell’aula di informatica la scuola ha potuto fare affidamento sul contributo concesso dalla Fondazione CRUP di Udine, accanto a quelli ottenuti dalla Fondazione Tullio di Udine e dalle Officine meccaniche Danieli di Buttrio (UD).

In un’ottica di gestione oculata delle spese, disponendo ormai da diversi anni di un website proprio e particolarmente “frequentato”, questa volta la Scuola Primaria “Collegio della Provvidenza” ha deciso di dare notizia della sua “nuova” aula di informatica realizzando la presente pagina, oltreché predisponendo un’apposita targa-ricordo.